Nuova normativa Raee a partire dal 15 agosto 2018

Con la nuova normativa raee, entrerà in vigore il “campo aperto” di applicazione del Decreto RAEE 49/2014 denominato anche “Open Scope RAEE”.

Recentemente il MATTM ha pubblicato alcune “Indicazioni operative per la definizione dell’ambito di applicazione “aperto” del Decreto Legislativo n. 49/2014”, che recepisce la Direttiva 2012/19/UE in tema di Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE).

Un vero e proprio cambiamento nel campo di applicazione della normativa RAEE, che includerà molte apparecchiature prima non soggette alle specifiche disposizioni settoriali.

La nuova normativa raee in pratica coinvolgerà qualsiasi apparecchiatura per la quale non è prevista un’apposita esclusione e che risponde alla definizione di AEE: le apparecchiature che dipendono, per un corretto funzionamento, da correnti elettriche o da campi elettromagnetici e le apparecchiature di generazione, trasferimento e misurazione di queste correnti e campi e progettate per essere usate con una tensione non superiore a 1000 volt per la corrente alternata e a 1500 volt per la corrente continua.

Raee cosa sono? I rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche, da cui deriva la sigla Raee, sono particolari rifiuti che richiedono un corretto smaltimento. Fanno parte di questa categoria tutti gli apparecchi elettronici alimentati con le pile, le batterie e le spine elettriche, ormai guasti o obsoleti.

Smaltimento-raee

Dal 15 agosto 2018 nella nuova normativa raee, tutte le apparecchiature saranno classificate nelle categorie dell’allegato III ed elencate in modo non esaustivo nell’allegato IV, sulla base di criteri sia dimensionali, sia merceologici.

Per aiutarvi a capire quali apparecchiature elettriche ed elettroniche rientreranno dal 15 agosto 2018 nel campo di applicazione della normativa raee, vi proponiamo un elenco non esaustivo:

  • Pompe elettriche
  • Cavi con connettori
  • Prolunghe e Avvolgicavo
  • Adattatori e Multiprese, Inverter fotovoltaici
  • Stufe a pellet
  • Bicilette elettriche
  • Contatori di energia
  • Rilevatori antintrusione
  • Hoverboard
  • Monopattini elettrici
  • Torrette cablate
  • Dispositivi alzapersona
  • Scaricatori di sovratensione

Quindi capiamo meglio come dovranno comportarsi le imprese e i distributori per adeguarsi all’open scope.

Le imprese già qualificate come produttori o importatori di AEE dovranno solamente adeguare la classificazione delle AEE alle nuove categorie.

Le imprese che invece producono o importano apparecchiature che prima non rientravano nell’ambito di applicazione del D. Lgs. 49/2014, ma che rientreranno, a partire dal 15 agosto 2018, dovranno essere in regola con tutti gli adempimenti previsti per i produttori. Dovranno quindi avere iscrizione al registro AEE, adesione ad un consorzio, obblighi di comunicazione e informazione, marchio, altrimenti saranno impossibilitati a commercializzare le apparecchiature.

I distributori di apparecchiature elettriche ed elettroniche dovranno applicare le procedure previste per i RAEE (1 contro 1, ovvero deposito gratuito di un raee presso un negoziante a seguito dell’acquisto di un nuovo prodotto, 1 contro zero, smaltimento di un raee presso un negozio anche senza l’acquisto di un prodotto equivalente) per tutte le apparecchiature che a partire dal 15 agosto rientreranno nel campo di applicazione del D. Lgs. 49/2014.

I professionisti di Fenice Srl si mettono a disposizione prima di tutto per orientare le aziende e guidarle al rispetto degli adempimenti della nuova normativa RAEE

È possibile contattare certamente Fenice Srl per: smaltimento pompe elettriche, smaltimento cavi con connettori, smaltimento scaricatori di sovratensione, smaltimento dispositivi alzapersona, smaltimento torrette cablate, smaltimento monopattini elettrici, smaltimento hoverboard, smaltimento rilevatori antintrusione, smaltimento contatori di energia, smaltimento bicilette elettriche, smaltimento stufe a pellet, smaltimento inverte fotovoltaici, smaltimento adattatori e multiprese, smaltimento prolunghe e avvolgicavo.

Contatta il nostro esperto per informazioni sulla nuova normativa RAEE.

Share This